Aiuto per il calcolo della tassa sui rifiuti

La tassa sui rifiuti è dovuta da chiunque possieda, occupi o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, adibiti a qualsiasi uso, suscettibili di produrre rifiuti urbani.

La tassa sui rifiuti è composta da una parte fissa, riferita in particolare alle componenti essenziali del costo del servizio, agli investimenti e agli ammortamenti, e da una parte variabile che si rapporta invece alla quantità dei rifiuti, al servizio fornito e all'entità dei costi di gestione.

La tassa è articolata nella parte domestica e non domestica (devono essere ripartiti i costi relativi all'utenza domestica e a quella non domestica, assicurando le agevolazioni alle utenze domestiche).

Qualche giorno prima della scadenza, ASM recapita agli utenti la lettera con la fattura relativa alla tassa e il modello F24 già compilato, per poter provvedere al pagamento entro la scadenza. Coloro che non ricevessero la lettera sono pregati di contattare ASM. È possibile usare il calcolo online per stabilire l'importo da pagare, che poi dovrà essere versato con modello F24.

Ogni comune può stabilire delle agevolazioni o riduzioni per particolari utenti, per questo è necessario controllare sui siti web dei diversi Comuni come poter beneficiare dell'eventuale riduzione.


 Utenze Domestiche: famiglie

I dati necessari per il calcolo sono:

  1. numero di componenti del nucleo familiare (tutti quelli che vivono nell'abitazione)
  2. metri quadri dell'abitazione
  3. numero di mesi di occupazione dell'abitazione (se un mese non è intero, deve essere conteggiato nel caso in cui l'occupazione sia uguale o superiore a 15 giorni)

 Utenze NON domestiche: imprese, enti, lavoratori autonomi... tutte le aree coperte o scoperte non destinate ad abitazione

I dati necessari per il calcolo sono:

  1. categoria: scegliere dall'elenco proposto l'attività a cui è destinata l'area soggetta alla tassa
  2. metri quadri: indicare i metri quadri relativi alla parte fissa e alla parte variabile, che di solito coincidono, informarsi comunque presso ASM per sapere esattamente quali sono i valori da inserire.
  3. mesi di occupazione: indicare il numero dei mesi di possesso, locazione, ecc...